Varasova - Grecia oltre la vertticale
Arrampicata a VarasovaVARASOVA, ovvero il perfetto connubio tra mare e roccia.
La falesia, ma chiamarla semplicemente falesia è inappropriato poiché si spazia dai monotiri fino alle vie di diciassette lunghezze, è composta dalla lunga scogliera-bastionata che sovrasta il villaggio di Crioneri. La zona di mono-bitiri più interessanti e duri è all’estremità destra della parete dove il mare lambisce le roccie che diventano quindi scogliera. Qui si fa quasi sicura dal salviettone in spiaggia! Le vie di più tiri si svolgono per lo più su placconate grigie lavoratissime e le difficoltà sono generalmente contenute; la zona di mono-bitiri ha pilastri e strapiombi su roccia bianco giallastra. La chiodatura è buona per le vie più dure, un po’ più lunga e spesso da integrare sulle vie più facili e di più tiri. Se arrivate da Patras dovrete traghettare (pochi minuti) ad Audirio, La zona di monotiri di Varasovadi qui in direzione Messolongi per 24 km fino al bivio per Galatas e Crioneri situato poco prima di un ponte. Seguire questa stradina per 2 km, al successivo bivio Crioneri Galatas tenere la sinistra per Crioneri, la bastionata è gia ben visibile sulla sinistra. A Crioneri vi sono taverne e camere, ma è anche possibile il campeggio libero proprio sulla spiaggia con praticello annesso alla base della falesia! Impossibile descrivere in questa sede le vie di Varasova perché sono veramente tante! Una completa topo-guida (Edizione 1996) tradotta anche in italiano è disponibile richiedendola via e-mail all’autore Aris Theodoropoulos.
Il viaggio degli argonauti
Il viaggio degli argonauti
Riportiamo la relazione dell'interessante via nuova aperta sul paretone di Varasova da quattro soci della Società Alpina delle Giulie (SAG): Paolo Pezzolato, Sara Gojak, Dario Crosato e Marco Zebochin nell'aprile 2003.
Cliccate la foto per la relazione dettagliata.


KLEISURA
Mezz’ora di auto (20 km.) a nord di Varasova, sulla strada nazionale Audirio-Messolongi in direzione Ioannina, 15 km prima di Agrinio si entra nel lungo canyon di Kleisura. Parte del canyon è di roccia mediocre, ma prima dell’uscita si trova un grosso strapiombo a 35° rivolto ad est costellato di stallatiti, che rappresenta una delle nuove grandi potenzialità sportive della Grecia. Per ora solo un 6c e 7 8a/b attrezzati, ma la zona si presta a sviluppo! Una strada sterrata raggiunge la falesia. 

Previous
Next
Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  Paolo Vitali – www.paolo-sonja.net