Paolo Vitali & Sonja Brambati
Larioclimb | Larioski | Bike | Qualido | Val di Mello | Masino-Bregaglia
Scialp | Alta Valtellina | Lecchese | Viaggi-Trips | Bibliografia |
@mail
LARIOCLIMB - Climbing around the Lake of Como

SCIALPINISMO INTORNO AL LARIO
PREALPI LECCHESI - VALSASSINA
C2.ZUCCONE DEI CAMPELLI 2159m
dai Piani di Artavaggio o dalla strada della Culmine di S. Pietro (LC)
Photo-Gallery Versione stampabile PDFApri con Google EarthBookmark and Share
Panorama dello Zuccone dei Campelli dall'Orscellera
Lo Zuccone dei  Campelli visto dall’Orscellera
Itinerario divertente con interessante finale alpinistico e discesa discreta; la partenza dalla strada della Culmine aggiunge dislivello ma è decisamente noiosa. Con neve abbondante, è anche possibile salire direttamente da Moggio, per un sentiero ripido e stretto nel fitto bosco, difficilmente sciabile.

Periodo
Pieno inverno –primavera.

Accesso 
Da Lecco salire a Ballabio (dir. Valsassina) e proseguire per Taceno-Introbio; al Colle di Balisio 723m seguire a dx per Barzio fino a Cassina, dove si svolta ancora a dx salendo a Moggio ed al parcheggio della funivia per i Piani di Artavaggio. Da qui si può proseguire per il Passo della Culmine di S. Pietro - Vedeseta parcheggiando all’imbocco di una sterrata a sx a q. 1220m circa; pochi spazi.

Percorso
Dall’arrivo della funivia (q. 1650m) portarsi al vicino Rif. Castelli 1649m e scendere verso sx al Baitello del Vallone 1502m. Messe le pelli di foca, si sale per valloncelli aggirando a sx il salto roccioso su cui è posto il Rif. Cazzaniga 1889m, continuando poi verso Nord fino alla Bocchetta Campelli 1923m. Salire ora verso sx per dossi ed un costone raggiungendo la cresta e quindi la Bocchetta dei Camosci 2100m. Proseguire in cresta incontrando qualche tratto alpinistico, senza particolari difficoltà ma da percorrere con attenzione, fino in vetta allo Zuccone dei Campelli 2159m. Partendo dalla strada della Culmine, si segue lungamente una strada sterrata che porta ai Piani di Artavaggio.

Discesa
Per l’itinerario di salita. Dal Baitello del Vallone 1502m occorre risalire per circa 150m di dislivello fino alla funivia.

Cartografia: KOMPASS 1:50.000, foglio 105, Lecco - Valle Brembana

Panorama 360° dalla cima dello Zuccone Campelli
Panoramica 360° dalla cima dello Zuccone Campelli

Versione stampabile PDF


Clicca per le foto07/12/2019
Cima di Piazzo 2057m - Zuccone Campelli 2159m - Sodadura 2010m
Con la nevicata di domenica scorsa, la funivia chiusa in settimana, mi sono ritrovato a battere la Cima di Piazzo, mai capitato!
Discesa diretta dal versante ovest (un poco di crosta all'inizio, molta attenzione alla cornice, non caricare il pendio!), ripellata e traversata fino allo Zuccone Campelli. Ritorno con due bei pendii in neve fresca intonsa.
Ripellata al Monte Sodadura, da cui nessuno aveva ancora sciato la paretina ovest, tutta per me!
Si tratta di una bella combinazione, raramente percorsa, che offre un bell'ambiente vicino ai frequentati Piani di Artavaggio. Oggi tutto da solo (Sonia ancora convalescente), ed eccezzionalmente tutta da battere.
15/02/2013
Cima di Piazzo 2058m - Zuccone dei Campelli 2159m - Monte Sodadura 2010m
Dalla Cima di Piazzo è possibile sciare in bella polvere sul versante Ovest per portarsi sulla traversata allo Zuccone Campelli. La traversata in sè offre solo due bei pendi, ma in ottima polvere, e ambiente isolato! Sul ritorno si sale ancora al Monte Sodadura per l'ultima sciata fino ad Artavaggio. Bellissima giornata e bellissima sciata in ottima neve a due passi da casa!


Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2009-2019  www.paolo-sonja.net
Accessi alla pagina SCIALP
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja